OFF.F - Offerta formativa
MIUR
in collaborazione con CINECA
Cerca

Università
Università degli Studi di ROMA "Tor Vergata"

Classe di laurea
LM-6 Biologia

Nome del corso
Biologia Evoluzionistica ed Ecologia

Facoltà del corso
SCIENZE MATEMATICHE FISICHE e NATURALI

Sito del corso
http://www.scienze.uniroma2.it

Obiettivi formativi qualificanti della classe: LM-6 Biologia
I laureati nei corsi di laurea magistrale della classe devono:
• avere una preparazione culturale solida ed integrata nella biologia di base e nei diversi settori della biologia applicata e un'elevata preparazione scientifica e operativa nelle discipline che caratterizzano la classe;
• avere un' approfondita conoscenza della metodologia strumentale, degli strumenti analitici e delle tecniche di acquisizione e analisi dei dati;
• avere un'avanzata conoscenza degli strumenti matematici ed informatici di supporto;
• avere padronanza del metodo scientifico di indagine;
• essere in grado di utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua
dell'Unione Europea oltre l'italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari;
• essere in grado di lavorare con ampia autonomia, anche assumendo ruoli manageriali che prevedano completa responsabilità di progetti, strutture e personale.

I laureati dela classe possono svolgere attività professionali e manageriali riconosciute dalle normative vigenti come competenze della figura professionale del biologo in tutti gli specifici campi di applicazione che, pur rientrando fra quelli già previsti per il laureato triennale della Classe 12, richiedano il contributo di una figura di ampia formazione culturale e di alto profilo professionale.
I principali sbocchi occupazionali previsti dai corsi di laurea della classe sono quelli di seguito esposti, che comunque non esauriscono il quadro del potenziale mercato del lavoro, e si riferiscono a:
• attività di promozione e sviluppo dell'innovazione scientifica e tecnologica, nonché di gestione e progettazione delle tecnologie;
• attività professionali e di progetto in ambiti correlati con le discipline biologiche, negli istituti di ricerca, pubblici e privati, nei settori dell'industria, della sanità e della pubblica amministrazione, con particolare riguardo alla conoscenza integrata e alla tutela degli organismi animali e vegetali, dei microrganismi, della biodiversità, dell'ambiente; allo studio e alla comprensione dei fenomeni biologici a livello molecolare e cellulare; alle metodologie bioinformatiche; alla diffusione e divulgazione scientifica delle relative conoscenze; all'uso regolato e all'incremento delle risorse biotiche; ai laboratori di analisi biologiche e microbiologiche, di controllo biologico e di qualità dei prodotti di origine biologica; alla progettazione, direzione lavori e collaudo di impianti relativamente ad aspetti biologici; alle applicazioni biologiche e biochimiche in campo industriale, sanitario, nutrizionistico, ambientale e dei beni culturali.

Ai fini indicati, i curricula dei corsi di laurea magistrale della classe:
• comprendono attività formative finalizzate ad acquisire conoscenze approfondite della biologia di base e delle sue applicazioni, con particolare riguardo alle conoscenze applicative, relativamente a biomolecole, cellule, tessuti e organismi in condizioni normali e alterate, alle loro interazioni reciproche, agli effetti ambientali e biotici sugli esseri viventi; all'acquisizione di tecniche utili per la comprensione dei fenomeni a livello biomolecolare e cellulare; al conseguimento di competenze specialistiche in uno specifico settore della biologia di base o applicata;
• prevedono attività formative, lezioni ed esercitazioni di laboratorio, in particolare dedicate alla conoscenza di metodiche sperimentali e all'elaborazione dei dati;
• prevedono, in relazione a obiettivi specifici, attività esterne come tirocini formativi presso aziende, strutture della pubblica amministrazione e laboratori, e/o soggiorni di studio presso altre università italiane ed europee, anche nel quadro di accordi internazionali;
• prevedono l'espletamento di una prova finale con la produzione di un elaborato in cui vengano riportati i risultati di una ricerca scientifica o tecnologica originale per cui si richiede un'attività di lavoro.

Ai fini di cui all'art. 10, comma 3 del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270, un Ateneo può attivare più Corsi di Laurea in questa Classe purché i loro ordinamenti didattici differiscano per almeno 40 crediti formativi.

Sintesi della consultazione con le organizzazioni rappresentative a livello locale della produzione, servizi, professioni
Per la Classe LM-6 si propone l'attivazione di quattro corsi di laurea magistrale,che sono la trasformazione dei corsi di LS già attivati(509.Le parti sociali riconoscono che i percorsi formativi sono distinti e mirati a approfondire:gli aspetti cellulari,molecolari,biochimici dei processi biologici,LM Biologia Cellulare e Molecolare;gli aspetti biomedici,di analisi,controllo di qualità e di igiene ambientale,e gli aspetti relativi all'evoluzione umana,LM Biologia e Evoluzione Umana;le conoscenze sulla biodiversità e l'ambiente,dalla conservazione alla gestione responsabile delle risorse rinnovabili,LM Ecologia e Evoluzione;gli aspetti bioinformatici per la gestione, utilizzazione e analisi computazionale di dati genetici e molecolari,LM Bioinformatica.Per la vastità di contenuti culturali e approcci metodologici e per l'evolvere di conoscenze in campo biologico,le parti sociali concordano con la proposta di offrire percorsi formativi avanzati,indipendenti e diversificati mirati agli sbocchi occupazionali che per il biologo sono molto eterogenei.La validità della proposta è confermata dall'alto livello di prosecuzione degli studi dal triennio al biennio e dall'arrivo di studenti da altre sedi nazionali.Le parti sociali esprimono parere favorevole all'organizzazione dei corsi sia dal punto di vista degli obiettivi formativi che delle moderne e avanzate prospettive occupazionali.Le lauree evidenziano apertura a enti esterni e possibilità di collegamento con imprese operanti nei settori biomedico,biomolecolare e ambientale.

Risultati di apprendimento attesi, espressi tramite i Descrittori europei del titolo di studio
Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)
I laureati Magistrali devono:
- avere una conoscenza di base sufficientemente approfondita e completa delle principali teorie, processi e fenomeni dell'evoluzione biologica e dell'ecologia, e delle relative problematiche;
- avere un'approfondita conoscenza dello stato dell'arte in almeno uno
dei settori di ricerca della biologia evoluzionistica e dell'ecologia.
- avere una buona conoscenza delle discipline biologiche correlate;
- avere capacità di utilizzo dei metodi matematici, statistici ed informatici applicati alla gestione dei dati sperimentali in ecologia ed evoluzione;
Tutte queste competenze sono ottenute tramite insegnamenti ed attività di laboratorio.
La verifica sull'acquisizione delle conoscenze e della capacità di comprensione verrà attuata tramite prove pratiche, scritte ed orali.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding)
I laureati Magistrali devono:
- essere in grado di identificare gli elementi essenziali di un problema sperimentale e di affrontarlo con gli adeguati strumenti cognitivi, in almeno uno dei settori di ricerca della biologia evoluzionistica e dell'ecologia.
- essere in grado di adattare modelli esistenti a dati sperimentali nuovi.
Queste capacità sono sviluppate durante i corsi, le attività in laboratorio e durante lo svolgimento della tesi.
Esse sono verificate attraverso gli esami e la prova finale.
Autonomia di giudizio (making judgements)
I laureati Magistrali devono:
- essere in grado di effettuare autonomamente esperimenti in laboratorio e l'elaborazione dei dati relativi
- essere in grado di eseguire ricerche bibliografiche e di selezionare i materiali d'interesse, anche sul WEB
-avere raggiunto un adeguato livello di capacità critica nella ricerca e nell'ambito delle attività professionali.
Tali capacità sono acquisite durante la preparazione degli esami e durante lo svolgimento della tesi.
La valutazione dell'autonomia di giudizio avverrà durante l'esame finale.
Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo
L'ordinamento didattico della Laurea Magistrale in Biologia Evoluzionistica ed Ecologia è strutturato conformemente alle indicazioni offerte e alla proposta elaborata dal Collegio Nazionale dei Biologi delle Università Italiane (CBUI) in accordo con i rappresentanti ufficiali dell'Ordine Professionale dei Biologi (ONB). Il Corso proposto si inserisce, a livello nazionale, tra i corsi di laurea magistrale della classe LM 6 che presentano tutti i requisiti necessari per risultare adeguati alle linee guida nazionali.
La Laurea Magistrale in Biologia Evoluzionistica ed Ecologia si colloca nello spazio culturale e formativo della Biologia avanzata per lo studio, alle differenti scale della biodiversità (geni, popolazioni, comunità, ecosistemi), delle relazioni complesse che caratterizzano il mondo vivente. Nella cornice di riferimento culturale e scientifica della biologia evoluzionistica che rappresenta anche l'approccio all'interpretazione dinamica della storia naturale, viene collocata l'ecologia come scienza delle complesse relazioni tra mondo fisico e mondo dei viventi. Il corso di studio è quindi volto a fornire una preparazione avanzata in Biologia, con particolare riferimento alle tematiche ambientali e alla biodiversità.

A tal fine il corso è strutturato in modo da proporre alcuni insegnamenti di teorici di base e applicativi che si sviluppano in relazione alle principali linee di ricerca dell'Ateneo nelle discipline caratterizzanti l'ambito principale Biodiversità e Ambiente (SSD: BIO/01, BIO/02, BIO/05, BIO/07), con l'ausilio di insegnamenti di altri ambiti disciplinari.
In accordo con il D.M. 270/04, le attività affini o integrative non comprendono SSD previsti per le attività di base e/o caratterizzanti. In particolare, vengono proposti un corso di inglese, necessario per fornire allo studente un'adeguata preparazione nell'apprendimento e nella comunicazione scritta e orale di testi e risultati scientifici, e un corso di abilità informatiche specifiche nei temi d'interesse della LM
Verrà inoltre offerto un adeguato numero di insegnamenti a scelta, che riflettono le competenze presenti a Tor Vergata nell'ambito delle discipline caratterizzanti e affini.
Il corso è articolato in modo da fornire:
Conoscenze su temi avanzati della biologia animale e vegetale, dell'evoluzione biologica e dell'ecologia.
Conoscenze sulla teoria degli ecosistemi e sui loro modelli.
Applicazioni ecologiche e dei principi dell'evoluzione biologica per l'interpretazione causale dei pattern della biodiversità alle scale del genoma, degli organismi, delle popolazioni, delle comunità e degli ecosistemi.
Applicazioni ecologiche e dei principi dell'evoluzione biologica alla valorizzazione, conservazione e gestione della biodiversità.
Applicazioni ecologiche e dei principi della biologia evoluzionistica a problematiche in agricoltura e al controllo di organismi infestanti.
Applicazioni ecologiche e dei principi della biologia evoluzionistica ad alcuni aspetti della medicina e della salute pubblica.
Applicazioni ecologiche nella gestione delle risorse acquatiche viventi ( teoria generale della pesca e dinamica di popolazioni)
Applicazioni ecologiche nell'uso responsabile degli ambienti acquatici (acquacoltura estensiva, restauri ambientali)
Applicazioni ecologiche di supporto all'innovazione scientifica e tecnologica.
Applicazioni ecologiche per la valutazione ed il controllo degli impatti ambientali.
Capacità di affrontare i problemi con approccio sistemico e multidisciplinare, con particolare riferimento alla capacità di dialogo con le dimensioni economiche, sociali e giuridiche delle problematiche ecologiche.
Capacità di utilizzare le conoscenze ecologiche in sistemi di certificazione, nel supporto alle decisioni nella pubblica amministrazione, nei settori privati, in programmi di educazione ambientale.
Capacità di redigere, eseguire, valutare e monitorare programmi di ricerca ecologica nell'ambito di studi di fattibilità ed in progetti esecutivi.
Abilità comunicative (communication skills)
I laureati magistrali devono:
- essere in grado di lavorare in un gruppo interdisciplinare;
- essere in grado di comunicare in modo chiaro e privo di ambiguità le proprie conoscenze o i risultati della propria ricerca, sia in forma scritta che orale, adeguando il livello della comunicazione agli interlocutori cui è rivolta;
- saper comunicare efficacemente in lingua inglese.
Tali abilità saranno acquisite durante i corsi e durante la preparazione della tesi e con la partecipazione a gruppi di studio e attività seminariali.
La verifica avverrà durante queste attività e nella prova finale.

Capacità di apprendimento (learning skills)
I laureati magistrali devono:
- saper apprendere in modo autonomo attingendo a testi avanzati in lingua italiana ed inglese;
- saper eseguire ricerche bibliografiche anche di livello avanzato, selezionando gli argomenti rilevanti;
- essere in grado di ottenere ed adoperare dati pubblici di archivio per le proprie ricerche.
Queste capacità sono acquisite progressivamente durante gli insegnamenti, nelle esercitazioni bibliografiche e nei tirocini, anche attraverso lo studio di specifici temi di ricerca, e durante il lavoro di tesi, affrontando nuovi campi di ricerca.
Esse sono verificate in itinere durante gli esami.

Conoscenze richieste per l'accesso
Per essere ammessi al corso di Laurea Magistrale in Biologia Evoluzionistica ed Ecologia occorre essere in possesso di una laurea di primo livello o diploma universitario di durata triennale o di altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo.
Si richiedono inoltre alcune conoscenze di base quali:
fondamenti di biologia dei microrganismi e degli organismi, delle specie vegetali e animali, uomo compreso, a livello morfologico, funzionale, cellulare, molecolare, ed evoluzionistico; dei meccanismi di riproduzione e di sviluppo, e dell'ereditarietà. Elementi di base di matematica, statistica, informatica, fisica e chimica.
Il Regolamento Didattico del corso di studio determinerà i requisiti curriculari per l'accesso e i criteri per la verifica della preparazione individuale.

Caratteristiche della prova finale
La prova finale consiste nella preparazione e discussione di un'ampia relazione scritta, frutto di una originale ed autonoma elaborazione dello studente nel settore da lui prescelto e derivante da una congrua attività sperimentale in laboratorio, su un argomento attuale di ricerca proposto dal relatore. La discussione avviene in seduta pubblica davanti ad una commissione di docenti che esprime la valutazione complessiva in centodecimi, eventualmente anche con la lode. La stesura della relazione anche in lingua inglese comporterà un incremento nel punteggio per il voto finale di laurea.

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati
I laureati Magistrali in Biologia Evoluzionistica ed Ecologia saranno in possesso delle conoscenze professionali utili per un inserimento nel mondo del lavoro in vari ambiti.
- esercizio della libera professione previa iscrizione all'Albo Nazionale dei Biologi
- accesso al Dottorato di Ricerca
- attività di ricerca presso Università ed altri Istituti di Ricerca
- impiego presso enti pubblici o privati competenti in materia ambientale (Agenzie per l'ambiente, Regioni, Province, Comuni, Parchi o riserve naturali), strutture pubbliche socio-sanitarie, ospedali e laboratori di analisi cliniche, studi professionali operanti nel settore ambientale e nella valutazione ed il controllo degli impatti ambientali.
- impiego presso imprese agricole e della pesca, industriali, di servizio in cui la materia ambientale riguarda l'innovazione tecnologica e scientifica, le filiere produttive, i sistemi di certificazione e controllo anche nel contesto della cooperazione allo sviluppo in ONG ed organizzazioni governative.
- insegnamento nelle scuole secondarie
- divulgazione scientifica.
Il corso prepara alle professioni di
Professione
Biologi, botanici, zoologi ed assimilati - (2.3.1.1)
Botanici - (2.3.1.1.5) visualizza
Biologi - (2.3.1.1.1) visualizza
Zoologi - (2.3.1.1.6) visualizza
Ecologi - (2.3.1.1.7) visualizza

Massimo numero di crediti riconoscibili (DM 16/3/2007 Art 4) 12 - Nota 1063 del 29/04/2011
(Crediti riconoscibili sulla base di conoscenze e abilità professionali certificate individualmente, nonché altre conoscenze e abilità maturate in attività formative di livello post-secondario alla cui progettazione e realizzazione l'università abbia concorso)


Sede del corso: ROMA (Via della Ricerca Scientifica 1 00133 )
Organizzazione della didattica semestrale
Modalità di svolgimento degli insegnamenti Convenzionale
Data di inizio dell'attività didattica 10/10/2011
Utenza sostenibile45


Docenti di riferimento
ROMA
  • prof. ALBERTANO Patrizia Beatrice (BIO/01)
  • prof. CESARONI Donatella (BIO/05)
  • prof. SBORDONI Valerio (BIO/05)
  • prof. SCARDI Michele (BIO/07)


Tutor disponibili per gli studenti
  • prof. CESARONI Donatella
  • prof. CANINI Antonella


Previsione e programmazione della domanda
Programmazione nazionale delle iscrizioni al primo anno (art.1 Legge 264/1999)No
Programmazione locale (art.2 Legge 264/1999)No


Insegnamenti del corso


Attività caratterizzanti

ambito disciplinaresettoreDocentiCFU
Discipline del settore biodiversità e ambiente BIO/07 Ecologia
BIO/05 Zoologia
BIO/02 Botanica sistematica
BIO/01 Botanica generale
8
9
1
6
39
Discipline del settore biomolecolare BIO/19 Microbiologia
2
6
Discipline del settore nutrizionistico e delle altre applicazioni BIO/13 Biologia applicata
8
6
Totale Attività Caratterizzanti51




Attività affini

ambito disciplinaresettoreDocentiCFU
Attività formative affini o integrative SECS-S/01 Statistica
L-LIN/12 Lingua e traduzione - lingua inglese
INF/01 Informatica
5
4
12
12
Totale Attività Affini12



Altre attività

CFU
A scelta dello studente10
Per la prova finale44
Totale Altre Attività57



TOTALE CREDITI120