OFF.F - Offerta formativa2012/2013
MIUR
in collaborazione con CINECA
Cerca

Università
Università degli Studi di CATANIA

Classe di laurea
L-29 Scienze e tecnologie farmaceutiche

Nome del corso
Tossicologia dell'ambiente e degli alimenti

Dipartimento del corso
Scienze del Farmaco


Obiettivi formativi qualificanti della classe: L-29 Scienze e tecnologie farmaceutiche
I laureati nei corsi di laurea della classe devono: acquisire adeguate conoscenze di base della chimica nel campo della struttura molecolare, degli equilibri chimici, del chimismo dei gruppi funzionali e degli aspetti chimico-analitici; acquisire adeguate conoscenze di biologia animale e vegetale, della morfologia, della fisiologia e della fisiopatologia umane; acquisire le nozioni della biochimica generale ed applicata tese a comprendere i meccanismi molecolari dei fenomeni biologici e delle attività metaboliche e a conoscere enzimi, proteine ed acidi nucleici come recettori di farmaci; acquisire nozioni di chimica farmaceutica, di analisi tossicologica e di farmacologia al fine della conoscenza dei farmaci e degli aspetti relativi alla farmacodinamica, farmacocinetica e tossicità; conoscere le forme farmaceutiche, le materie impiegate nelle formulazioni dei preparati terapeutici e le norme legislative e deontologiche utili all'esercizio dei vari aspetti delle attività professionali; essere in grado di utilizzare efficacemente almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano, nell'ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali; essere in grado di utilizzare i principali strumenti informatici negli ambiti specifici di competenza.

I principali sbocchi occupazionali previsti dai corsi di laurea della classe sono relativi ad attività professionali in diversi ambiti di applicazione, quali il controllo ed il monitoraggio, nelle varie fasi di produzione dei farmaci nel settore dell'industria farmaceutica. I laureati della classe potranno inoltre effettuare la formulazione, la produzione e il controllo di qualità dei prodotti galenici, cosmetici, dietetici e nutrizionali; la produzione e il controllo di qualità dei prodotti diagnostici e chimico-clinici nel settore della salute; svolgere l'informazione scientifica del farmaco e dei prodotti della salute; la trasformazione, il controllo ed il confezionamento di parti di piante e loro derivati, nonchè integratori e prodotti erboristici con valenza salutistica; il controllo chimico-tossicologico e tossicologico a tutela della sicurezza ambientale e industriale. In ogni caso, la formazione dovrà enfatizzare aspetti metodologici atti ad evitare la obsolescenza delle competenze acquisite. Ai fini indicati, i curricula dei corsi di laurea della classe: comprendono in ogni caso attività finalizzate ad acquisire sufficienti elementi di base di matematica, fisica e statistica; fondamentali principi di chimica e di biologia; fondamentali conoscenze di chimica farmaceutica e tossicologica, farmacologia, fisiologia, biochimica e tecnologia farmaceutica.

I curricula finalizzati ad attività professionali di tipo analitico sperimentale, devono prevedere attività pratiche di laboratorio, nei settori scientifico disciplinari specifici e caratterizzanti quel determinato profilo professionale.

I corsi di studio della classe prevedono, in relazione a specifici obiettivi formativi, attività esterne, come tirocini formativi presso aziende, strutture pubbliche e laboratori, nonché soggiorni di studio all'estero, anche nel quadro di accordi internazionali; prevedono, inoltre, la conoscenza di una lingua straniera, preferibilmente l'inglese scientifico.
Sintesi della consultazione con le organizzazioni rappresentative a livello locale della produzione, servizi, professioni
Il Preside ha incontrato il Presidente dell'Ordine dei Farmacisti della Provincia di Catania e il Presidente di Federfarma Catania. Il Preside ha illustrato il percorso formativo del CdL in Tossicologia dell'ambiente e degli alimenti comparandolo con quello del vecchio ordinamento, motivando la necessità di orientare anche la formazione verso aspetti tossicologici degli alimenti sia alla luce delle esigenze del DM 270/04 che della nuova normativa sui compiti delle farmacie aperte al pubblico (D.69/2009). Dopo aver riconosciuto la qualità e l'organizzazione del Corso di laurea, dell'esigenza di procedere ad aggiornamenti anche per accrescere le opportunità professionali, i presenti sottolineano la necessità di procedere con una strategia di ampia diffusione informazione ai potenziali studenti e di forte collaborazione con i soggetti nel territorio operano nel settore degli alimenti e dell'ambiente.
Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo
L'obiettivo formativo specifico del Corso di Laurea in Tossicologia dell'Ambiente e degli Alimenti. È quello di formare figure professionali dotate di competenze scientifiche e metodologiche utili in laboratori di indagine analitico-sperimentale e che svolgano la propria attività professionale e/o tecnica nell'ambito del controllo chimico, chimico-tossicologico e tossicologico a tutela dell'ambiente e della sicurezza degli alimenti. Verranno formate figure professionali in grado di individuare situazioni di nocività negli ambienti di vita, di favorire il superamento e l'eliminazione delle situazioni di pericolo per il raggiungimento di migliori condizioni ambientali. In tale ambito và compresa la qualità e la sicurezza degli prodotti alimentari.
Ai fini indicati, in relazione agli obiettivi specifici il corso di Laurea in Tossicologia dell'Ambiente e degli Alimenti è articolato nelle seguenti attività formative:

Formazione di base finalizzata all'acquisizione di nozioni fondamentali, i settori che contribuiscono e concorrono al raggiungimento di questo obiettivo sono SSD CHIM 03, FIS 07, MED 07, CHIM 06, CHIM 01,BIO 14, MAT 07.

Formazione caratterizzante finalizzata all'acquisizione di conoscenze e competenze indispensabili per lo specifico profilo professionale, articolate nei seguenti ambiti disciplinari:
SSD BIO 10,CHIM 12,CHIM 08,BIO 14, CHIM 09.

Attività di laboratorio dedicata al controllo chimico-tossicologico, tossicologico ambientale, alimentare e industriale a garanzia e a tutela della salute della popolazione.

Attività informatiche tese ad acquisire conoscenze degli strumenti informatici di base e capacità di utilizzo di software applicativi nell'ambito professionale.

Conoscenza della lingua inglese ai fini della comprensione di elaborati scientifici, documenti e normative europee e della comunicazione.

Attività di tirocinio da svolgersi presso enti di ricerca, aziende pubbliche e private convenzionate, finalizzata alla comprensione delle dinamiche proprie del mondo del lavoro nei settori tossicologico/ambientale e tossicologico/alimentare e all'applicazione di una approfondita conoscenza della tossicità di inquinanti ambientali ed alimentari e della loro determinazione.
Tale attività si concluderà con la preparazione di un elaborato concernente l'attività svolta che sarà oggetto di discussione nella prova finale.



Risultati di apprendimento attesi, espressi tramite i Descrittori europei del titolo di studio
(DM 16/03/2007, art. 3, comma 7)

Risultati di apprendimento attesi, espressi tramite i Descrittori europei del titolo di studio
Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)
Acquisizione di conoscenze idonee a rendere il laureato capace di orientarsi nella consultazione di letteratura e documentazione scientifica avanzata e specifica del settore di competenza. La didattica degli insegnamenti di base e caratterizzanti sarà sviluppata in maniera da esaltare nello studente la capacità di studiare su testi scientifici a livello universitario, di consultare la documentazione scientifica e riviste scientifiche del settore, mettendo quindi il futuro laureato nelle condizioni di aggiornarsi costantemente nel tempo, di seguire corsi di aggiornamento professionale continuo e ricorrente. In particolare il laureato in Tossicologia dell'Ambiente e degli Alimenti avrà conoscenze e capacità di comprensione delle discipline di base (SSD CHIM 03, FIS 07, MED 07, CHIM 06, CHIM 01,BIO 14, MAT 07) così da acquisire adeguate conoscenze di base della chimica nel campo degli elementi e dei loro composti inorganici, di origine naturale e sintetica, nei loro aspetti teorici e applicativi, della struttura molecolare, degli equilibri ionici e del chimismo dei gruppi funzionali, nonché teorie, metodologie, tecniche e strumentazioni per determinare la composizione qualitativa e quantitativa e la struttura dei sistemi chimici naturali, acquisire concetti base della fisica finalizzate allo sviluppo di metodologie fisiche (teoriche e sperimentali) necessarie sia alla descrizione e alla comprensione della materia vivente nel contesto ambientale, biologico e medico, sia allo sviluppo e all'utilizzo della strumentazione necessaria al controllo e alla rivelazione di fenomeni fisici nell'ambito della prevenzione, diagnosi e cura, acquisire i principali strumenti matematici e statistici necessari alla comprensione e all'elaborazione ed interpretazione di dati sperimentali, acquisire competenze nello studio delle basi cellulari e molecolari della patogenicità microbica, delle interazioni microrganismo-ospite, nella batteriologia, virologia, micologia e parassitologia e gli aspetti diagnostico-clinici dell'analisi microbiologica e virologica,, comprendere il meccanismo di azione di tossici, naturali, sintetici e biotecnologici; di metodologie idonee per la valutazione degli effetti della farmaco-tossicocinetica, conoscenze nelle discipline caratterizzanti (SSD BIO 10,CHIM 12,CHIM 08,BIO 14, CHIM 09) al fine di acquisire nozioni di biologia , della morfologia e del corpo umano e vegetale tese a comprendere la chimica della materia vivente a partire dalle sue basi propedeutiche, i processi biologici a livello molecolare, la struttura, le proprietà e le funzioni delle biomolecole, tra cui le proteine e gli acidi nucleici; i meccanismi molecolari e di regolazione di biotrasformazioni, catalisi enzimatica, metabolismo, fermentazioni, comunicazioni intra e intercellulari, le interazioni biochimiche tra organismi e tra organismi e ambiente; la biochimica dell'ambiente, dell'inquinamento, nozioni di chimica farmaceutica e farmacologia così da avere una conoscenza di strutture molecolari quali componenti di sistemi biologici e vegetali per gli aspetti relativi alla farmacodinamica, farmacocinetica e tossicità; acquisire una approfondita conoscenza della tossicità di inquinanti ambientali ed alimentari per la loro determinazione, acquisire conoscenze specifiche dei parametri chimici e chimico-fisici che riguardano l'ambiente , gli alimenti e la chimica dello inquinamento utili in laboratori di indagine analitico-sperimentale e in attività professionali nell'ambito del controllo chimico-tossicologico e tossicologico a tutela della sicurezza ambientale, acquisire conoscenza sul controllo di qualità e sicurezza alimentare e industriale in funzione del mantenimento e controllo della salute ,comprendere gli aspetti tossicologici delle sostanze tossiche dei prodotti impiegati nelle produzione e formulazioni di prodotti alimentari preparati terapeutici nonché le norme legislative/tecniche utili all'esercizio di vari aspetti delle attività professionali; conoscenze tecnologiche e legislative, anch'esse caratterizzanti, utili all'espletamento della professione, approfondire la disciplina nazionale, comunitaria e internazionale in materia di diritto ambientale e alimentare.. Adeguate conoscenze di inglese scientifico, tali da accedere a fonti informative internazionali (Inglese).Le conoscenze saranno acquisite con il sostegno di lezioni frontali, esercitazioni di apprendimento guidato e autonomo, esercitazioni in laboratori a gruppi, studio assistito in biblioteca, attività di tutorato. La verifica del profitto prevede prove in itinere e/o una prova finale. Le prove di esame potranno essere pratiche, scritte e/o orali. Il laureato acquisirà conoscenze per operare in sicurezza, per sé e per gli altri, nei laboratori biologici e chimici e conoscerà le basi normative fondamentali.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding)
Acquisizione delle capacità di trasferimento delle conoscenze dagli ambiti teorici e metodologici a quelli più generalmente professionali con possibilità di interventi operativi e competenze adeguate sia per ideare e sostenere argomentazioni che per risolvere problemi nel proprio campo di studi. In particolare lo studente dovrà dimostrare di essere capace di applicare le conoscenze apprese durante la frequenza sia dei corsi teorici che dei corsi di laboratorio teorico-pratici per gli aspetti metodologici-operativi nel settore della tossicologia, in particolare nel settore tossicologico ambientale e tossicologico alimentare, risolvere problematiche analitiche sia qualitative (riconoscimento dei principi attivi e saggi di purezza) che quantitative (dosaggio dei principi attivi e dosaggio di xenobiotici alimentari/ambientali ). Applicare le conoscenze di base e caratterizzanti acquisite per comprendere gli aspetti metodologici operativi nel settore della tossicologia.. L'uso di metodologie didattiche legate a discriminare tra diverse possibili interpretazioni con l'uso di quiz a risposta multipla abituerà a comprendere le diverse sfumature espressive della letteratura e documentazione esistente. I laureati saranno capaci di applicare le conoscenze sia di base che caratterizzanti acquisite devono soprattutto avere una solida conoscenza pratica che gli consenta di:
1. Svolgere ruoli tecnici o professionali definiti nei diversi ambiti di applicazione della tossicologia dell'ambiente e degli alimenti, utilizzando anche strumenti informatici e statistici che gli consentano il monitoraggio di contaminanti chimici e microbiologici nelle acque, nell'aria, nel suolo e negli alimenti;
2. Predisporre protocolli di monitoraggio di sostanze inquinanti presenti nell'ambiente (acqua, aria, suolo) e di contaminanti negli alimenti, ai fini della valutazione delle caratteristiche qualitative sotto il profilo salutistico.
3. Pianificare interventi di prevenzione ed educazione per la salute della popolazione in relazione agli aspetti tossicologici derivanti dall'inquinamento chimico e biologico dell'ambiente e degli alimenti.
4. Organizzare specifiche attività di laboratori dove vengono applicate metodiche chimico-analitiche, biologiche, microbiologiche e tossicologiche, secondo gli standard di certificazione e di qualità e secondo normativa vigente.
5. Svolgere la propria attività in strutture pubbliche o private, in regime libero-professionale o di dipendenza.
Poiché il veicolo di comunicazione attuale in campo internazionale e' la lingua inglese, il laureato dovrà dimostrare una conoscenza di tale lingua che gli permetta di operare autonomamente. Gli strumenti didattici includono oltre al lavoro in aula con docenti e tutor, anche attività di laboratorio a gruppi sotto la diretta guida del docente. Le modalità di verifica prevedono esami scritti e colloqui orali, valutazione dell'attività di tirocinio da parte del tutor aziendale e del tutor universitario e valutazione della prova finale.


Autonomia di giudizio (making judgements)
L'attività formativa stimola il laureato a formulare giudizi e riflessioni autonome comparando le proprie valutazioni sia con il docente che con altri studenti e con i tutors. Aspetti etici e sociali avranno particolare attenzione in tale quadro per quanto attiene anche problematiche scientifiche connesse alle attività del settore. Il tirocinio presso Aziende del settore, i corsi liberi mirati all'attività professionale e l'esame finale sono indirizzati specificatamente ad esaltare e a rendere possibile una valutazione del conseguimento di tale attitudine. Il laureato avrà consapevolezza della valutazione del rischio ambientale , dei composti tossici e/o dei loro effetti sulle matrici ambientali /alimentari, delle interazioni fra gli stessi nonché degli aspetti legati alla sicurezza ed alle problematiche ambientali relative ai vari comparti (aria, acqua, suolo, alimenti). Inoltre la conoscenza della normativa vigente (italiana ed europea) adeguatamente supportata da conoscenze tecnico legislative consentirà loro di operare in funzione delle normative e di interagire con le autorità preposte al controllo delle attività sopra descritte. Gli strumenti privilegiati saranno le lezioni frontali tenute da docenti, le attività seminariali tenute anche da operatori del settore, esperti di settore, e soprattutto il tirocinio professionale pratico in aziende del settore sotto la guida del tutor aziendale. La verifica sarà affidata a colloqui orali, report ed elaborati scritti, l'uso di libretti-diario e la definizione di un portfolio di competenze e la valutazione di tutto da parte di un tutor docente designato dal Consiglio di Facoltà secondo un regolamento all'uopo definito
Abilità comunicative (communication skills)
Acquisizione della capacità di comunicare sia a livello scientifico che divulgativo le conoscenze apprese durante il percorso formativo. La capacità di comunicare efficacemente idee e problematiche scientifiche è conseguita anche attraverso la preparazione e la discussione di elaborati individuali o di progress reports e della tesi di laurea. Il tirocinio professionale consente allo studente di comunicare informazioni e idee non solo in ambito accademico, ma anche fra gli operatori degli specifici settori professionali. In particolare durante il tirocinio pratico, lo studente non solo affina le conoscenze specifiche, ma verifica ed amplia le proprie capacità di relazione e di comunicazione all'interno di un sistema produttivo congruo con l'attività di tossicologo ambientale/alimentare grazie al trasferimento di competenze e comportamenti da parte del tutor aziendale e del tutor universitario.
Il laureato in Tossicologia dell'Ambiente e degli Alimenti sarà altresì capace di fornire competenze tecnico-scientifiche e strumenti per la gestione e la comunicazione dell'informazione in ambito tossicologico. Acquisirà capacità relazionali, organizzative in un'ottica multi ed interdisciplinare. Sarà capace di comunicare correttamente in forma scritta e orale anche in inglese. Saranno svolti seminari professionalizzanti, simulazioni tramite computer con l'uso di software specializzato, sarà finalizzato a ciò una parte dell'attività di tirocinio, e sarà svolta attività di tutorato orientato. La verifica è svolta con colloqui orali sia per l'attività svolta in università che in sede esterna.
Capacità di apprendimento (learning skills)
La capacità di apprendimento verrà sottoposta a verifica periodica in itinere da ogni singolo docente a cui verrà richiesto di operare una netta distinzione tra la verifica dell'apprendimento e del corretto apprendimento o comprensione, della verifica dello studio e dell'acquisizione di conoscenze e competenze. Sarà curata in speciale modo per le discipline professionalizzanti la capacità di aggiornare autonomamente e in maniera guidata le proprie conoscenze.
Il laureato svilupperà le capacità professionali richieste per l'inserimento nel mondo del lavoro e cioè le necessarie capacità di scelta ed utilizzo di strumenti finalizzati al monitoraggio di contaminanti chimici e microbiologici nelle acque, nell'aria, nel suolo e negli alimenti; nonché di metodiche per la decontaminazione ed il recupero ambientale e sostenibilità alimentare. Inoltre avrà la capacità di elaborare i risultati ottenuti nonché di presentarli anche attraverso l'uso di strumenti informatici sfruttando i software a più ampia diffusione quali, word, powerpoint ad excel, origin . Infine, attraverso il tirocinio pratico acquisirà quelle capacità trasversali, comunicative, relazionali ed organizzative indispensabili per l'inserimento nel mondo del lavoro.

Caratteristiche della prova finale
Per essere ammesso alla prova finale lo studente deve aver conseguito tutti i CFU nelle attività formative previste dal piano degli studi. In particolare, la prova finale consiste nella stesura e discussione di un elaborato scritto, redatto sotto la guida di un tutor aziendale (Azienda/Ente) e di un docente del Corso di Laurea, ed è relativa a:
- attività svolte in laboratorio ovvero attività di tirocinio/stages presso strutture ed aziende pubbliche e private;
- attività di documentazione bibliografica inerente i diversi aspetti scientifici/tecnologici e normativi riguardanti il settore ambientale ed alimentare.
Il voto di Laurea sarà determinato dalla commissione e l'assegnazione della lode richiederà il voto unanime della commissione.

Conoscenze richieste per l'accesso
Per essere ammessi al corso di laurea occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria o di altro titolo di studio conseguito all'estero e riconosciuto idoneo in base alla normativa vigente.I requisiti minimi, le modalità di verifica e le eventuali obblighi formativi aggiuntivi previsti nel caso in cui la verifica non sia positiva, sono precisati nei Regolamenti dei Corsi di Studio.

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati
Il conseguimento della Laurea in Tossicologia dell'Ambiente e degli Alimenti consente l'esercizio delle seguenti attività professionali:
Centri di rilevazione tossicologica e ambientale; enti preposti alla elaborazione di normative tecniche o alla certificazione di prodotti alimentari; società di consulenza;
Strutture del Sistema Sanitario Nazionale;
Industrie (chimiche, attività produttive in genere, chimico farmaceutiche e alimentari ,preparazioni aromatiche, prodotti cosmetici e prodotti per l'igiene);
Aziende pubbliche /private per trattamento rifiuti, trattamento acque, settore zootecnico, industrie alimentari, altre attività produttive, ecc.
Università ed altri Istituti ed Enti pubblici e privati di ricerca, strutture del Sistema Sanitario Nazionale, enti preposti alla elaborazione di normative ambientali/alimentari su problematiche sanitarie;
Agenzia Regionali per la Prevenzione Ambientale (A.R.P.A.);
Libero professionista (sicurezza D.lg.vo 626, Sistemi di certificazione ISO900,14000 ecc, HCCP e controllo tossicologico e di qualità nelle az. Alimentari).
Il corso prepara alle professioni di
Professione
Ecologi - (2.3.1.1.7)


Sede del corso: CATANIA (viale A. Doria 6 95125 )
Organizzazione della didattica semestrale
Modalità di svolgimento degli insegnamenti Convenzionale
Data di inizio dell'attività didattica 16/10/2012
Utenza sostenibile150


Docenti di riferimento
CATANIA


Tutor disponibili per gli studenti
  • prof. SANTAGATI Natale Alfredo
  • prof. PIGNATELLO Rosario
  • prof. FORTE Giuseppe
  • prof. RESCIFINA Antonio
  • prof. SORRENTI Valeria
  • prof. PISTARA' Venerando
  • prof. MUSUMECI Teresa
  • prof. PANICO Anna Maria Loredana
  • prof. CHIECHIO Santina
  • prof. LOMBARDO Giuseppe Marcello
  • prof. PARENTI Carmela


Previsione e programmazione della domanda
Programmazione nazionale delle iscrizioni al primo anno (art.1 Legge 264/1999)No
Programmazione locale (art.2 Legge 264/1999)Si - N° di posti: 150
Requisiti per la programmazione locale
- Sono presenti laboratori ad alta specializzazione
- Sono presenti posti di studio personalizzati
- E' obbligatorio il tirocinio didattico presso strutture diverse dall'ateneo




Attività di base

ambito disciplinaresettoreDocentiCFU
Discipline Matematiche, Fisiche, Informatiche e Statistiche MAT/07 Fisica matematica
INF/01 Informatica
FIS/07 Fisica applicata (a beni culturali, ambientali, biologia e medicina)
11
26
8
26
Discipline chimiche CHIM/06 Chimica organica
CHIM/03 Chimica generale ed inorganica
22
18
16
Discipline Biologiche e Morfologiche BIO/10 Biochimica
BIO/09 Fisiologia
18
18
14
Totale Attività di Base: 56




Attività caratterizzanti

ambito disciplinaresettoreDocentiCFU
Discipline Farmaceutiche e Tecnologiche CHIM/09 Farmaceutico tecnologico applicativo
CHIM/08 Chimica farmaceutica
8
19
25
Discipline chimiche CHIM/12 Chimica dell'ambiente e dei beni culturali
CHIM/10 Chimica degli alimenti
CHIM/06 Chimica organica
3

22
23
Discipline biologiche BIO/14 Farmacologia
15
15
Discipline Mediche MED/07 Microbiologia e microbiologia clinica
19
11
Totale Attività Caratterizzanti74




Attività affini

ambito disciplinaresettoreDocentiCFU
Attività formative affini o integrative CHIM/08 Chimica farmaceutica
CHIM/01 Chimica analitica
19
7
22
Totale Attività Affini22



Altre attività

CFU
A scelta dello studente12
Per la prova finale3
Per la conoscenza di almeno una lingua straniera3
Tirocini formativi e di orientamento10
Totale Altre Attività28



TOTALE CREDITI180